venerdì 8 aprile 2011

Film della settimana: Amici, complici, amanti

Ieri avendo inaspettatamente del tempo libero ne ho approfittato per dedicarmi alla (ri)visione di questo film che non vedevo ormai da tempo. Si tratta di uno dei primissimi film a tematica gay che io abbia mai visto e ad oggi rimane ancora uno di quelli che più mi ha colpito.


Si tratta della trasposizione cinematografica di una produzione di Broadway (Torch Song Trilogy) scritta e interpretata da Harvey Fierstein.

Un film molto ardito considerando soprattutto l’anno di uscita (1988) che affronta tematiche molto controverse come l’accettazione della propria omosessualità, la convivenza e il matrimonio gay, l’omogenitorialità, le tematiche familiari e la violenza omofoba, tutto però con un tocco leggero e non con l’intento di scioccare il pubblico, ma più semplicemente di farlo riflettere.

Stupendi poi i monologhi del protagonista che a tratti si ferma estraniandosi dallo svolgimento della trama e si rivolge direttamente allo spettatore.


Questo è un film che a me è piaciuto davvero molto e che mi sento di consigliare a tutti…


Come al solito vi riporto la trama tratta da Wikipedia e, in mancanza di un trailer in italiano, una delle scene centrali del film:

“Il film racconta la storia di Arnold (Harvey Fierstein), cantante di origini ebraiche che si esibisce travestito da donna in un locale gay.

Arnold è solo e cerca un rapporto sentimentale solido. Una sera in un locale incontra Ed (Brian Kerwin), ma la storia non ha fortuna perché l'uomo decide di sposarsi con una donna.

Dopo questa delusione, Arnold conosce Alan (Matthew Broderick) che ha lasciato la provincia ed è venuto in contatto col mondo gay cittadino. Nonostante la differenza d'età nasce l'amore, soprattutto per volontà di Alan, e i due decidono di vivere insieme e anche di adottare un figlio, finché un grave gesto d'intolleranza pone fine tragicamente alla storia proprio il giorno in cui prendono casa insieme.

Rimasto solo, il protagonista si riavvicina al suo vecchio amico Ed, che impara ad accettare la propria omosessualità (dopo un divorzio e un tentato suicidio) e a costruire con lui una famiglia adottando un adolescente inquieto (anch'egli gay) come Arnold aveva progettato con il suo Alan.”




Se il film vi incuriosisce potere accedere allo streaming da questo link: uWm streaming

19 commenti:

  1. E' veramente un bel film! Anche a me aveva colpito molto quando lo vidi qualche anno fa! Mi aveva fatto commuovere. Secondo me sono ben sviluppate le tematiche trattate e come si può non simpatizzare per il protagonista che inizialmente appare come una persona fragile, in cerca del suo "Mr. Right" e che alla fine invece si dimostra molto forte. Mi hai fatto venir voglia di rivederlo :-)

    RispondiElimina
  2. Io forse ancora piccolino non ne avevo mai sentito parlare...

    RispondiElimina
  3. pensa che io l'ho visto all'epoca, meno male che hai riportato la trama perchè non ricordavo un granchè, mi era rimasta in mente solo la tragica fine di Alan.

    RispondiElimina
  4. Si un bel film e all'epoca me lo sono proprio gustato......

    RispondiElimina
  5. Mai visto, ma deve essere interessante!

    RispondiElimina
  6. Ehehe... sai che quasi quasi pensavo che questo post parlasse del film per adesso al cinema Amici amanti e... ...? :) ...ora mi accorgo che non si tratta di quello! :) Ma li scovi tutti tu... devo crearmi qualche giornata di 36ore e vedere i film tuoi di TEO ... e i corti di Francesco :) eheh bacixxx

    RispondiElimina
  7. Sai che non me lo ricordo?? Eppure fa parte della mai collezione... Beh, mi dai lo spunto per rivederlo. ^_^

    RispondiElimina
  8. Quasi quasi lo posto, ma si dai... ci posso mettere la tua recensione ? (risparmio fatica hahahahahah)

    RispondiElimina
  9. Beh, non lo conoscevo ma mi hai incuriosito parecchio. Se poi Teo facesse il suo solito lavoretto... ;)

    RispondiElimina
  10. E si KAPPABI il personagio di Arnold da comme appare all'inizio a come si dimosta alla fine sembra quasi un'altra persona... certe cose sono capaci di far cresce in tempi davvero rapidi e questo film lo mostra al meglio...
    PS questo è uno di quei film che mertitano davvero di essere rivisti :)

    RispondiElimina
  11. Io RANO lo vidi per la prima volta che avevo una quindicina d'anni su rete quattro, se non sbaglio lo hanno mandato più di una volta...

    PS... beata giovinezza :p

    RispondiElimina
  12. E si CAROLINA la morte di Alan è la cosa che più aveva colpito anche me la prima volta che lo vidi, poi rivedendolo ora a distanza di anni ho ritrovato molte sfumature e molti bei dialoghi che nel tempo avevo perso

    RispondiElimina
  13. E si TEO un film che si fa gustare davvero :)

    PS predi tutto quello che vuoi dal mio blog, non può che farmi piacere :)

    RispondiElimina
  14. Beh STILL se non l'hai mai visto questa magari potrebbe essere la volta buona... per gustarsi un bel film non è mai troppo tardi infondo :)

    RispondiElimina
  15. In effetti GUY ho ripensato a questo film e me lo sono messo a crcare proprio leggendo il titolo del film che dici te :)

    E' vero le giornate dovrebbero essere molto più lunghe per poter fare tutto quello che uno vorrebbe, ma un paio d'ore ogni tanto per vedermi un buon film riesco sempre a farle uscire fuori :)

    RispondiElimina
  16. Rivederselo è un'ottima idea FRANCESCO... credo che sia uno di quei film che merita di essere rivisto anche perchè rivedendolo si colgono molti più particolari, almeno per me è stato così :)

    RispondiElimina
  17. Beh (IN)CONSAPEVOLE sono certo che questo film ti piacerebbe, comunque se vuoi vederlo ho lasciato il link al film alla fine del post subito dopo il filmato :)

    RispondiElimina
  18. Ma sai che non l'ho mai visto! Mi manca....devo trovare il tempo per recuparare.
    Non c'entra na mazza, però è geniale l'immagine "i tuoi lo sanno che sei eterosessuale", la trovo una grande idea, comunicazione efficace!

    RispondiElimina
  19. E si SUMMER l'ideatore della campagna ha avuto un'idea che è piacita anche a me... questa era parte di una campagna contro l'omofobia in preparazione del gaypride dello scorso anno.

    PS sotto lo spezzone di film che ho postato c'è anche un link per lo streaming se ti va

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...