mercoledì 21 marzo 2012

L'uomo oggetto...

L’altro giorno tornando a casa in auto (visto che finalmente l’ho riavuta) mi sono accorto di queste pubblicità che tappezzano la mia città, si tratta della campagna del marchio NTX Italian Fashion Industry…



Sul sito della NTX (www.ntxfashion.it) in merito a questa campagna si può leggere: “In un mondo dove la strumentalizzazione del corpo femminile è quotidiana, dove i verbi osare, provocare, sono coniugati dai media nei meri modi di volgarità e qualunquismo, in una società maschilista, demagoga, discorde nelle parole e nelle azioni, 'Don’t Call Me Baby' è l’urlo piuttosto che il claim della campagna Spring Summer Ntx Italian. Una modalità di comunicazione irriverente, dove l’uomo è usato, strapazzato, umiliato dall’emisfero femminile: una metafora sociale che vede la resa incondizionata, di colui che crede di governare le società, al potere rosa, una raffigurazione simbolica di una contesa che ha, come sole armi vincenti, la forza del carattere, la potenza delle idee, la sensualità non oscena del corpo.

Ma non solo. Una denuncia, forte e disinibita, che passa attraverso una provocazione contro la condizione di disuguaglianza nella quale è costretta a vivere spesso la donna nell’attuale società, vittima silenziosa di violenza tra le mura domestiche, discriminazione sul lavoro, stalking nella vita privata.”



Di fondo il concetto che regge la campagna mi piace e parecchio, fin ora eravamo abituati a vedere la donna oggetto, un concetto che anni di femminismo hanno cercato in ogni modo di sradicare senza in effetti riuscirci, solo che non so se sono riusciti nell’intento perché oggettivamente io non vedo in questi scatti una donna soggetto, ma solo un uomo oggetto… A voi che sembra? Che ne pensate di questa campagna?


9 commenti:

  1. Caruccia come idea... che sia 'inizio di una nuova èra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è una nuova era mi auguro che sia un era positiva... più che l'era dell'uomo oggetto avrei preferito quella della donna soggetto...

      Elimina
  2. io sono sempre stato a favore di più uomini nudi in copertina...ahhahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello sempre e a prescindere Amoon ^_^

      Elimina
  3. a me pare che ricada nel solito difetto di considerare la parità delle donne come imitazione dei lati negativi dell'uomo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo di essere perfettamente in accordo con te Guchi... rendere l'uomo oggetto per la donna non da più valore alla donna... se però si vede questa campagna nell'ottica della provocazione (mi auguro sia questo il senso) invece comincia ad acquistare un senso...

      Elimina
    2. Sono d'accordissimo con Guchi

      Elimina
  4. Boooh,
    in effetti la donna rappresentata non mi indica nulla. L'uomo nudo è ovviamente l'oggetto da schernire, ma quelle due tutto sembrano fuorchè delle donne che NON voglio essere l'oggetto del desiderio mascolino...
    La guardo e la riguardo, ho visitato anche il sito ma alla fine dico: è una pubblicità come un'altra!!!

    for you

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa è una bella considerazione, non l'avevo vista da questo punto di vista... una donna che rende l'uomo oggetto, ma che di fondo vuole ancora essere desiderata da lui...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...