martedì 27 marzo 2012

Vedremo Madonna in galera per i diritti glbt?

La notizia è trita e ritrita: Madonna ha in programma una tappa del proprio tour a San Pietroburgo per questa estate, ora essendo da poco lì in vigore una legge che non solo vieta manifestazioni pubbliche dell’omosessualità (come il gay pride per intenderci), ma vieta anche solo di parlare di omosessualità o di “propagandarla”, molte associazioni glbt hanno chiesto alla cantante di annullare il proprio concerto in segno di protesta, Madonna, invece, ha replicato che non lo avrebbe annullato, ma che al contrario dal palco avrebbe approfittato per “parlare alla comunità gay, sostenere la comunità gay e dare forza e speranza a chi si sente oppresso”.
Ripropongo la cosa perché alla notizie se ne è aggiunta un’altra: Vitaly Milanov esponente diciamo pure conservatore, sostenitore della legge e alleato di Putin ha annunciato che assisterà personalmente al concerto per vegliare sulla “moralità” di ciò che dirà la cantante, facendo intendere che se dovesse uscire dal seminato per lei potrebbe esserci anche la galera…

Staremo a vedere quel che succederà… Nel frattempo vi lascio con le note di Give Me All Your Love...

4 commenti:

  1. vegliare sulla moralità? forse è il caso che la russia vegli sulla democrazia e diritti umani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amoon il problema è che prima bisognerebbe spiegargli cosa sono democrazia e diritti umani... mi sa che nell'ultima versione del loro vocabolario hanno dimenticato di inserire alcuni termini...

      Elimina
  2. La stessa bufera che accadde quando Madonna venne in Italia e fu attaccata dalla Chiesa: finirà come allora e le servirà solo come pubblicità. Per quanto riguarda i diritti lgbt in Russia non dobbiamo stupircene, non è che noi italiani siamo chissà quanto avanti: sì certo, in Italia non è punita l'omosessualità, ma non abbiamo nemmeno leggi contro l'omofobia...per non parlare del riconoscimento di famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che tu abbia perfettamente ragione, solo che stavolta non dovrà scontrarsi con un bigotto pregiudizio fine a se stesso, ma contro una vera e propria legge che punisce anche con il carcere chi parla positivamente dell'omosessualità... staremo a vedere anche se però dubito che si possa veramente arrivare alla galera...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...