mercoledì 25 marzo 2009

Sensazioni

.

Vi capita mai, così all’improvviso, senza una ragione apparente di pensare ad una persona del passato e di provare una forte nostalgia, non solo per quella persona ma anche (e forse soprattutto) per come eravate voi quando eravate con quella persona?

È proprio in base a questa sensazione che ho voluto scrivere questa poesia…

.

Ti ricordo

Come ti ricordo bello amore

lì, appoggiato al muro con la luce della finestra che ti incornicia e che offusca i tuoi lineamenti.

A stento distinguo i tuoi capelli corti ed il tuo naso,

solo i tuoi occhi distinguo,

più luminosi della luce che ti invade…

quei tuoi occhi chiari che sono sempre stati più eloquenti delle tue parole

quei tuoi occhi che ancora oggi distinguo netti se solo chiudo i miei di occhi…

come ti ricordo bello amore

e come vorrei non ricordarti più…

2 commenti:

  1. Bellissima questa poesia! Bravissimo :) ... cmq ti capisco bene! ... penso sia normale che a volte i ricordi di come eravamo... che poi alla fine e' solo quello... un po' di nostalgia per come eravamo e ci sentivamo noi... possa farci venire malinconia! ... specialmente se capita che stiamo meno bene di prima! ... I ricordi a volte sono dolorosi ... ma forse e' anche un po' giusto conservarli gelosamente come insegnamento per cio' che la vita ci riservera' nel futuro! ... In fondo noi non siamo un "oggetto statico" ... noi siamo VITA ... non potremo mai essere sempre uguali! :) Un bacione :)

    RispondiElimina
  2. Bello questo pensiero, è molto profondo, mi piace molto :) Cm ci hai preso nel segno è effettivamente nostalgia per come ero e come mi sentivo che paragonata a come mi sento ognni quasi mi sembrano i ricordi di un'altra persona... So che hai ragione quando dici che non potremo mai essere sempre uguali, ma pensa che bello se potessimo fissare il momento in cui siamo stati più felici e mantenerlo per sempre... ciao, un bacione forte e a presto :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...