sabato 25 settembre 2010

Ho la sindrome da Se scappi ti sposo?

Immagino conosciate il film col Julia Roberts e Richard Gire, in cui lui interpreta un giornalista che vuole scrivere un articolo sulla curiosa storia di lei che, ad ogni tentativo di sposarsi, veniva presa dall’irresistibile desiderio di fuggire e, volta dopo volta, lasciava i suoi pretendenti sull’altare e fuggiva via con i mezzi più disparati (persino a cavallo…) finché il bel Richard non le farà capire che è lui l’uomo della sua vita e l’aiuterà a vincere questa sua paura…


Ieri sera tornando verso casa, mentre eravamo in macchina, un mio amico mi ha detto che secondo lui io ho la “sindrome da Se scappi ti sposo”… a suo dire io sono un ottimo amico, ma si è fatto l’idea che sarei un pessimo fidanzato… a motivare tutto questo c’è, secondo lui, il fatto che avendo avuto io la mia quota di sofferenze sentimentali mi sarei chiuso all’amore ed avrei paura dei rapporti seri dai quali in un modo o nell’altro fuggo a gambe levate.

Ha continuato dicendomi che si è fatto l’idea che in amore sono un tipo freddo, nel senso che non mi apro, non mi lascio portare dai sentimenti e che al contrario finisco per mettere la mia fin troppa razionalità davanti a tutto.

Ha concluso poi dicendomi che due sono le cose: o mi trovo un tipo veramente innamorato che è capace di sopportarmi, con una pazienza angelica e che sia disposto ad andare avanti e non arrendersi davanti alle prime difficoltà (che secondo lui io non esiterei a porgli subito davanti), oppure cerco di cambiare… e, obbiettivamente, visto che la prima alternativa è difficile da trovare mi consigliava di optare per la seconda…

Il fatto drammatico è che, ragionandoci sopra, devo ammettere che c’ha ragione e tutto questo senza nemmeno che io gli abbia mai presentato una sola persona a cui ero interessato!


12 commenti:

  1. Majin prima di commentare ho aspettato un po'.. non conoscendoti bene non so bene che dirti, però mi aggangio a quando dici che alla fine pure tu ti sei reso conto che possa esser così coem ti descrive il tuo amico. beh se pensi che a lungo andare questo tuo modo di fare, questo tuo essere, possa solo lederti e non aggevolare, forse sarebbe bene cambiare un po', anche se poi non bisogna cambiare mai per amore.. chi ci ama di solito ci ama per quello che siamo e quando meno te lo apsetti arriverà il tuo richard gire a domarti ^_^

    RispondiElimina
  2. Ma sai FRANCESCO il mio problema è proprio il cambiamento… sono un tipo che non cambia facilmente, insomma prendo atto delle cose che mi succedono e agisco di conseguenza, ma parlare di cambiamenti per me è davvero difficile… “song na’capa tosta” come si dice dalle mie parti. Certo è che non mi va di essere così, in ogni caso credo che ci proverò, magari non tutto in una botta, ma cominciando dalle piccole cose, che dire magari è la vola che ci riesco…
    PS in ogni caso c’è sempre la possibilità che arrivi il mio Richard Gire a levarmi da ogni impiccio :p

    RispondiElimina
  3. Majin Sulla capa tosta di voi napoletani potrei scriverci un libro.. eheheh..
    Però credo anche che a volte le modifiche se si devono fare, si devono fare quando ne vale la pensa e non sperare di piacere a qulk1.. chi ti ama lo fa per quello che sei .. e te lo dice un oche è pedande, pignolo, con l'incazzatura facile e tutto il peggio possibile e immaginabile

    RispondiElimina
  4. In realtà Francesco non ci pensavo tanto nell'ottica di piacere quanto in quella di piacermi... pensando alla descrizione di me che ha fatto il mio amico (ed in cui in buona parte mi sono riconosciuto) non posso non pensare che ne è venuto fuori un tipo di persona che a me non piace molto...

    RispondiElimina
  5. penso che la cosa più importante è che tu piaccia a te stesso, il resto viene di conseguenza. anche i cambiamenti: li si fa per se stessi e quando si è pronti. però non credo che sia possibile andare contro la propria natura. anch'io tendo a essere troppo razionale, proprio come te, ma in realtà so che è una difesa, perchè nel momento in cui concedo il mio amore a qualcuno, lo faccio in maniera totale e incondizionata. hai mai provato a pensare se anche per te la razionalità è una difesa?

    RispondiElimina
  6. non saprei cosa dirti dato che non ti conosco. Io penso che se il tuo amico ti conosce abbia detto certe cose, anche crude, perchè ci tiene a te. Io in generale penso che le persone non si aprono con le persone sbagliate, per cui tu magari finora non l'hai fatto perchè attendi la persona giusta!Ciao

    RispondiElimina
  7. Gli amici sanno fare dei quadretti (non richiesti) tanto veri quanto impietosi. Ma l'80% delle cose che ti ha detto avrebbe potuto dirle anche a me. Siamo molto simili in questo. Ma la seconda opzione, quella del cambiare, non la considerare neanche. Non si cambia a comando: ci cambia la vita, le esperienze, gli amori, gli sbagli. Chi ti deve amare ti amerà così per come sei: un briciolo di più di un pur caro amico. Stammi bene guagliò!

    RispondiElimina
  8. Ma in amore non vinceva chi fugge ?

    RispondiElimina
  9. Penso anche io che si resta scottati dalle esperienze e che possiamo subire una chiusura. Ma penso anche che se incontriamo davvero la persona che ci piace tutto cambia. Non c'è sindrome che tenga.

    RispondiElimina
  10. In pratica sei la fotocopia di F. ...

    RispondiElimina
  11. Ciao Majin, io sono...Muppy! Visto che da qualche mese ho cominciato a usare il nickname del mio profilo blogger quando commento (non ho comunque ancora un blog), trovo sia giusto e corretto usarlo anche quando vengo a trovare te, anche se finora ho mantenuto l'altro perchè mi conoscevi così. :-) Tra l'altro, il mio nuovo nick mi appartiene di più :-)

    Riguardo a questo tuo ultimo post, penso che il tuo comportamento sia normale ed umano se hai avuto delusioni e quindi hai sofferto in passato. Viene a mancare la fiducia negli altri e si diventa più freddi. Secondo me è indubbiamente un modo di proteggersi per paura di eventuali future sofferenze.
    E' anche una visione un po' pessimistica però: se si sono avute esperienze negative in passato, non è detto che ci saranno anche in futuro :-)
    Credo però che quando incontrerai il ragazzo giusto, a cui potrai dare fiducia, il tuo atteggiamento cambierà in modo naturale, senza imposizioni, perchè sicuramente sei tu che non vorrai più scappare :-)
    E sono sicura che questo accadrà prima o poi perchè da quello che traspare dal tuo blog sei una bella persona e molto dolce :-)
    Io te lo auguro di cuore :-)

    RispondiElimina
  12. Beh evidentemente ti conosce molto bene questo tuo amico.... :) :) ... riferendomi cmq al fatto del "sopportarti" ...credo che sia la stessa cosa che fa G. con me... :p mi sopporta!! :) Ed è una gran cosa :) ehehe... kisssss

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...