giovedì 2 settembre 2010

Sposi per matrimonio gay ad al quota cercasi...

Certo che se si gira sul web non ci si può non imbattere in notizie davvero sui generis, ma reali…

Stavolta mi è capitato di leggere di questa compagnia aerea la Sas Scandinavian Airlines che ha deciso di celebrare su uno dei propri aerei un matrimonio, ma, tento per non essere banali e visto che di matrimoni in volo se ne sono già fatti, vogliono celebrare il primo matrimonio gay ad alta quota…

Il volo sarà quello Stoccolma-New York del 6 di dicembre e le nozze saranno, a detta del portavoce della compagnia, le più tradizionali possibili, con gli sposi che attraverseranno il corridoio, la musica, la torta nuziale e tutto il resto… La compagnia poi precisa che si farà carico di tutte le spese, dei biglietti aerei (ovviamente), ma anche della luna di miele a Los Angeles.

Sono dunque aperte le selezioni alla ricerca della “fortunata” coppia gay che potrà celebrare il proprio “sogno” ad alta quota…


Dunque, se siete una coppia, se avete intenzioni di sposarvi a breve e volete qualcosa di originale, ma soprattutto se siete gay (questo è imprescindibile) allora fatevi avanti!

18 commenti:

  1. Majin sai che se non fosse così lontano, quasi quasi un pensierino ce lo farei? Buona Giornata...

    RispondiElimina
  2. Perchè no... dai che ti civedo a percorrere la navata... anzi no il corridoio... l'unica cosa che mi chedo è: ma se il comandante celebra il matrimonio, chi lo porta l'aereo?

    RispondiElimina
  3. Ma...scusa...tutto il parentado che darebbe invitato, finita la cerimonia e il volo, che fa? tutti in luna di miele insieme????!!!!

    RispondiElimina
  4. ahahah! non mi verrebbe mai in mente di sposarmi su un aereo! e comunque ho già dato.

    RispondiElimina
  5. Sai che è una bella domanda G.A.M... onestamente non so, ma immagino che conclusa la cerimonia verrà dato loro un biglietto di ritorno o magari ne approfitteranno per farsi un anticipo di vacanze a New York :)

    RispondiElimina
  6. In effetti CAROLINA non è proprio uno dei primi posto che viene in mente... però c'è un sacco di gente che pensa alle soluzioni più assurde per il proprio matrimonio... una volta in tv vidi una coppia che si è sposata sott'acqua perchè entrambi amavano le immersioni...

    RispondiElimina
  7. Oddio Majin se la metti così.. mi fai venire la paura.. talè è megghiu ca ni stamu a casa eheheh

    RispondiElimina
  8. Non male come idea. ma può sposarmi Schwartzy? Sennò non se ne fa niente.

    RispondiElimina
  9. il ragazzo che sto frequentando vorrebbe in futuro sposarsi....provo a dirgli che c'è anche questa soluzione :) eheheh ciao!

    RispondiElimina
  10. Che bello che bello che bello !W gli sposi o le spose !

    RispondiElimina
  11. Con la SAS si vola bene! E' un po' caruccia ma le volte che l'ho utilizzata ha avuto un servizio decisamente migliore rispetto agli standard.

    Per il matrimonio ad alta quota, aldilà dell'aspetto curioso e divertente, la domanda che mi pongo è sempre la stessa. E' davvero interesse per la nobile causa gay o... come sta diventando di moda, una strategia di marketing verso una categoria che nelle analisi dei mercati risulta essere disponibile a ben pagare?

    Comunque un SI ad alta quota, potrebbe essere per me rischioso. Io ad esempio potrei essere troppo distratto dal capitano. Sapete com'è, gli uomini in divisa... ;-)

    RispondiElimina
  12. Dai su FRANCESCO che coronare il proprio sogno di "ammore" vale pur qualche piccolo rischio :p

    RispondiElimina
  13. Purtroppo no ROCCCIA, l'unico vincolo è che il matrimonio (la cerimonia del "vuoi tu sposare..." per intenderci) debba avvenire prima che si sia lasciato lo spazio aereo svedese e debba essere contratto davanti ad un "pubblico ufficiale" svedese... Quindi niente Schwartzy mi spiace :P

    RispondiElimina
  14. Cavolo AMOON avevo capito che fra voi le cose andavano bene, ma siamo addirittura arrivati a parlare di matrimonio?

    RispondiElimina
  15. Concordo BIMBOVERDE, viva gli sposi, viva le spose, viva chi si ama :)

    RispondiElimina
  16. Beh (IN)CONSAPEVOLE, più che un dubbio è una certezza, è stato lo stesso portavoce della compagnia ad ammettere che si tratta di marketing. Tovano il target gay molto appetibile e voglio dimostrare che la loro è una compagnia gay-friendly e che non solo non ha nulla contro gli omosessuali, ma anzi li trova dei clienti molto graditi...
    PS dalle fonti che leggevo pare che anche l'intero staf dell'aereo sarebbe omosessuale, quindi ben volendo il capitano ci potrebbe anche stare :p

    RispondiElimina
  17. Decisamente poco convenzionale no? =)

    RispondiElimina
  18. Beh si RANO... in fondo è un giorno particolare perchè non essere particolari :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...