martedì 30 aprile 2013

La vestizione del Kimono

Come vi avevo detto in questi giorni sono stato assente dalla bloggosfera perché sono stato al Comicon Napoli. Molti pensano a questi eventi come a raduni monotematici dove non c’è spazio per nulla che non sia legato al fumetto o all’animazione, in realtà questo non è necessariamente vero…
Ci sono infatti molti spazzi che prendono spunto da fumetto ed animazione, ma che poi si dirigono ad approfondimenti culturali anche di un certo spessore come le varie esposizioni artistiche presenti.

Uno di questi spazi di approfondimento era dedicato alle usanze tipiche giapponesi come l’antica cerimonia del the e la vestizione del kimono tradizionale…ovviamente da giapponesofilo quale sono non  ho potuto mancare a nessuno dei due eventi, entrambi molto interessanti ed entrambi pervasi del tipico gusto orientale che a me piace tanto.

Vi propongo oggi il filmato della vestizione del chimono a cui ho assistito… vi assicuro è una vera e propria arte fatta di gesti rituali e veramente accativanti… la maestra che ha eseguito la vestizione, prima di poter ottenere l’abilitazione a dovuto studiare per ben cinque anni prima di potersi diplomare in quest’arte…



Per chi non lo sapesse…

Il Kimono è il tipico abito giapponese (letteralmente si traduce come vestito o cosa da indossare), come recita wikipedia, è una veste a forma di T, dalle linee dritte, che arriva fino alle caviglie, con colletto e maniche lunghe. Le maniche solitamente sono molto ampie all'altezza dei polsi, fino a mezzo metro. Tradizionalmente, le donne nubili indossano kimono con maniche estremamente lunghe che arrivano fin quasi a terra, chiamato furisode. La veste è avvolta attorno al corpo, sempre con il lembo sinistro sopra quello destro (tranne che ai funerali dove avviene il contrario), e fissato da un'ampia cintura annodata sul retro chiamata obi.

14 commenti:

  1. è molto interessante assistere a queste che sono vere e proprie cerimonie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si Guchi... pensa poi che la maestra che ha eseguito la vestizione ha dovuto studiare per ben 5 anni prima di poter avere l'abilitazione... anche perchè a volte hannoa a che fare anche con pezzi da centinaia di migliaia di euro...

      Elimina
  2. mi è sempre piaciuto il kimono, tempo fa era anche di moda qui da noi...peccato solo per le donne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si poverine... hanno i movimenti limitati al minimo... anche si con quello che costa lavarli forse è meglio :p

      Elimina
  3. Molto tipo Memorie di una Geisha *w*
    Che peccato mi stai facendo rimpiangere di non esserci andato anche io :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un film che io adoro ^_^

      Elimina
    2. Però più che al film mi riferivo al libro che è stracolmo di particolari descrittivi e ti fanno immergere proprio nella situazione!

      Elimina
    3. lo voglio leggere già da un pò e di sicuro lo farò presto, di sicuro entro questa estate :)

      PS quando sono stato in giappone sono andato acercare il tempietto dove la ragazzina esprime il desiderio dopo essere passata sotto la galleria di archi rituali... il desiderio l'ho espersso, ma sono stato meno fortunato di lei :p

      Elimina
  4. Purtroppo l ho perso. Conciliare impegni e ragazzo col Comicon e' stato arduo. Grazie del video.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato solo che non sono riuscito a salvare quello della cerimonia del the... siamo capitati troppo indierto e non si vede un granchè :(

      Elimina
  5. ho semrpe trovato affascinante la cultura giapponese e il kimono è uno degli elementi che me la fanno apprezzare...
    Detto questo, posso fatti una domanda: "C'era anche qualche doppiatore? So che di solito presenziano a questi eventi. Se mi dici sì, l'anno prossimo ci vado pure io ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'anno non c'erano serie che seguo in particolare quindi non mi sono informato, ma gli altri anni c'erano e io ne ho approfittato per farmi fare hli autografi dalle voci dei miei personaggi preferiti :)

      Elimina
  6. Dimmi di chi? Per caso la Pacotto è fra questi? (ecco che esce il groupy che è in me ^_^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no la voce di Bulma non ho mai avuto il piacere di conoscerla... anche se so che spesso gira per queste manifestazioni, ma non so se sia mai venuta a napoli...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...