giovedì 11 febbraio 2010

DVD della settimana: Ritorno a Brideshead

Qualche giorno fa ho preso due DVD che intendevo vedere, Viola di mare e Ritorno a Brideshead, ma per vicissitudini varie ho avuto tempo di vederne uno solo e cioè quest’ultimo.

Si tratta della trasposizione in chiave cinematografica di una serie tv degli anni 80 di cui era protagonista Jeremy Irones e che a sua volta era tratta dall’omonimo romanzo di Evelyn Waugh.

Che dire, non riesco a parlare in chiave entusiastica di questo film che pure mi ha colpito e non mi ha consentito di staccarmene fino alla fine, un po’ forse per le atmosfere vecchia Oxford che si respirano specie nella prima parte del film e che mi hanno riportato alla mente film come Maurice di Ivory o Another Country con Rupert Everett (due splendidi film che meritano di certo un post a parte).

Un film che tutto sommato m’è piaciuto, ma che non mi sento di consigliare a tutti perché per la sua lentezza, non tanto casuale, ma spesso ricercata, può risultare noioso a chi non è abituato al genere…

Fin qui le mie impressioni sul film, vi riporto ora la trama tratta dal sito cinemagay.it (che per inciso consiglio a tutti di visitare):


La storia inizia a Oxford nel 1925 dove Charles Ryder (Matthew Goode) fa amicizia con l'aristocratico e colorito Sebastian Flyte (Ben Whishaw) figlio di Lord Marchmain. Charles viene subito sedotto dai modi eccessivi di Sebastian e dal suo mondo aristocratico, ma ben presto, dopo una visita alla maestosa residenza della famiglia le sue attenzioni saranno tutte per Julia (Hayley Atwell), la sorella maggiore di Sebastian. L'omosessualità di Sebastian, dopo questo primo tradimento, dovrà fare i conti anche con droghe e alcool oltre che ad una crisi mistica che lo condurrà ad un drammatico esilio. Il tema principale del film è comunque il declino dell'aristocrazia britannica consumata tra amori proibiti, perdita dell'innocenza e contrasti politico-religiosi nel periodo che precede la seconda guerra mondiale.






PS nota curiosa è che il DVD è tardato Disney che, con mia somma sorpresa, ho scoperto non essere un etichetta solo per ragazzi o per prodotti ad ampia diffusione, ma che concede spazzi anche a prodotti interessanti sì, ma più di nicchia…


PPS a proposito di cinema domani (anzi tecnicamente oggi visto che è già l’una di notte) vado a vedere con i miei amici Paranormal Activity di cui si sente parlare molto, non tanto per il film in se quanto per i casi di panico che ha generato in molti spettatori… staremo a vedere…

12 commenti:

  1. Maurice una volta lho visto ...ma lo rivedrei con piacere! Ho pure letto il film ... chissa' invece comè questo che hai visto tu in dvd! ... PS: anche i miei amici hanno visto Paranormal... pero' in questo caso scaricato da internet :D :D ... non ti dico i commenti.. :) Notte! :)

    RispondiElimina
  2. io paranormal activity l'ho scaricato anche se forse merita di vederlo al cinema...ci penserò...ciao!

    RispondiElimina
  3. GUY è vero Maurice è un gran bel film e anch'io ho letto il libro (penso intendevi questo giusto?). Per quanto riguarda Paranormal, per come me ne hanno parlato (un film che è costato solo 15000€) credo anch'io che sarebbe da scaricare, ma più che per il film è per passare un pò di tempo con i miei amici che non vedo da un pò... andiamo a cena fuori e al cinema :)

    RispondiElimina
  4. AMOON scaricarlo è il suggerimento che mi danno tutti appena nomino questo film... cominciano a sorgermi dei dubbi :P Comunque sono curioso di vedere cosa ha di così pauroso, dai promo non mi sembra tanto spavendoso da far avere crisi di panico...

    RispondiElimina
  5. Ciao mio caro, ho sentito parlare molto bene di viola di mare . Io ancora non l'ho visto ma conto di poterlo vedere quanto prima. Paranormal Activity l'ho visto ma non mi sento di dire che è un bel film...è un documentario, si segue ma non fa utta questa gran paura.... Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Beh a me i film lenti piacciono, pensa che i miei preferiti durano 5-6 ore! Sicchè! Poi mi son sempre chiesto come mai la Disney fosse l'etichetta di film che apparentemente non avevano nulla a che fare con i cartoni! Boh.

    Fammi sapere com'è il film ok?

    RispondiElimina
  7. Ciao bello!!! ...si hai ragione... ho sbagliato a scrivere.... intendevo che anch'io ho letto il LIBRO di Maurice! :) ...e' stato il primo libro a tematica... e me l'aveva prestato il mio primo "amante-amato" ... :) :) ...e' una lunga storia eheh ... notte! :) kiss

    RispondiElimina
  8. Infatti DINO ne ho sentito parlare bene anch'io e sono molto curioso di vederlo, appena avro un paio di ore tranquello lo metto su e lo vedo ;)
    Per quanto riguarda Paranormal Activiti ti posso dire che il tuo "non mi sento di dire che è un bel film..." è un commento molto appropriato...

    RispondiElimina
  9. RANO, da quel pò che ho imparato a conoscerti leggendo il tuo blog ho la sensazione che questo film potrebbe piacerti molto :)
    PS non so chi è che faccia queste scelte per l'etichetta Disney, ma devo dire che la cosa mi ha sorpreso molto piacevolmente...

    RispondiElimina
  10. Ciao GUY, ma che fai lanci il sasso e poi nascondi la mano hahaha... poi un giorno desta storia dell'amante-amato me la devi raccontare ;)
    PS una buona notte a te, bacioni :)

    RispondiElimina
  11. Ti ha sorpreso piacevolmente? Io ammetto si essere rimasto un pò spiazzato sai?

    RispondiElimina
  12. Certo RANO, perchè nonostante sia una grande catena di distribuzione con un target ben definito è ugualmente disposta a rischiare su prodotti meno convenzionali...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...