lunedì 15 febbraio 2010

Le confessioni di Cecchi Paone a Domenica Cinque

Facendo zapping in tv mi è capitato di approdare a Domenica Cinque mentre la Durso intervistava Cecchi Paone, un intervista a tutto tondo in cui lui parlava della sua giovinezza, dei primi amori, dell’incontro con la ex moglie, ma anche della scoperta della propria omosessualità (cosa sulla quale l’intervista si è ovviamente concentrata).





In particolare parlano della sua prima esperienza gay rivela che è stata con il suo migliore amico:


“Dopo anni di uscite in coppia con altri amici, una sera, io e il mio migliore amico mentre dormivano insieme, abbiamo fatto sesso. Per sei mesi abbiamo cercato di capire cosa fosse successo. Se era una cosa seria oppure noi. Poi ho capito quello che provavo per lui e ho raccontato tutto a mia moglie. Ance lui l’ha fatto, ma è successo un finimondo. Se io e Cristinia siamo riusciti a rimanere amici, lui ha trovato una situazione opposta. E per paura, per la sua cultura cattolica, è ‘tornato’ etero. Ora è fidanzato con una donna”







Fra le altre cose ha parlato anche di personaggi pubblici di cui si vocifera da anni sulla relativa omosessualità: Renato Zeno e Tizziano Ferro, invitandoli, in particolare quest’ultimo, a fare presto chiarezza, ammettere di essere gay o negarlo definitivamente…




Tutto sommato una bella intervista e mi faceva piacere riportarla.

18 commenti:

  1. Non so se te l'avevo gia' raccontato... ma ho conosciuto un ragazzo che lavora a Latina (citta' d'origine di FERRO) ...e sembra che il maestro di canto dal quale studia questa persona...sia lo stesso con cui inizio' Tiziano! ...Ovviamente questo maestro e' gay...e anche Tizi lo e' (almeno da affermazione di questo maestro di canto!) ... Scooop scooopp! :D :D eheh BACIONI!

    RispondiElimina
  2. Ripartiamo con la caccia al gay? Questa cosa risulta essere soltanto RIDICOLA! Ognuno ha il diritto di vivere la proprio omosessualità come vuole e non vedo perchè un personaggio pubblico debba fare outing su altre persone. Schifato.

    RispondiElimina
  3. Ormai Pisolo è il mio GuRu... approvo, confermo e sottoscrivo... A volte mi fa piacere ascoltare il Cecchy ma non amo questa sua propensione a farsi i c***i altrui!!! Tiziano è un grande a prenscindere dal genere dei sui amanti e credo che per lui sia alquanto improbabile fare coming out adesso vista la composizione del suo pubblico!!!
    Ormai Cecchy si sente il simbolo degli omo e quindi si ritiene "autorizzato" a parlare troppo... Non capisco!!!!
    CHE FASTIDIOOO!!

    BAci a tutti!!!
    gabri

    RispondiElimina
  4. Francamente noi non abbiamo apprezzato Cecchi Paone fin dall'inizio del suo outing per motivi elettorali e l'intervista di ieri conferma la nostra pessima impressione.Ognuno ha il diritto di essere se stesso senza dover rendere conto a nessuno. Nemmeno a Cecchi Paone, che ancora vede l'outing come un pubblico atto di sincerità, mentre di fatto è solo la sottrazione di quanto in ciascuno di noi c'è di più nostro, che è l'intimità, sacrificata per una semi-accettazione sociale, che poi serve solo ad inchiodarci al nostro ruolo sessuale (come giustamente ha scritto U.Galimberti).Faticheremo a trovare il nostro spazio sociale, finchè si insisterà su questa strada fin troppo battuta inutilmente.

    RispondiElimina
  5. Ti dirò che trovo Cecchi Paone molto ambiguo. Non capisco i suoi motivi, i mitivi che lo spingono a questo outing a tutti i costi su programmi " così " e ... non ho visto ancora i video, ti dirò : Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. GUY a quanto pare di queste storie c'è ne è una miriade in giro, io ho conosciuto invece un tagazzo che faceva il ballerino e che aveva un collega che ha lavolrato con Ferro e anche lui assicurava che era gay... ma non so il perchè ma tutte queste storie per sentito dire mi sanno tanto di leggende metropolitane :P
    PS buon inizio settimana Guy :)

    RispondiElimina
  7. PISOLO resta assolutamente sacrosano per tuti (personaggi pubblici compresi) il diritto di dire a chi vogliono e solo se vogliono le proprie inclinazioni sessuali...
    Spiattellare i fatti della gente a sua insaputa in tv non è certo una bella cosa... ma non mi sembra questo il caso di Paone: semplicemente si è limitato a notare che in giro per la rete ci sono queste voci e ha suggerito a Fetto di porvi chiarezza...

    RispondiElimina
  8. GABRI che Cecchi Paone si sia arrigato diritti di rappresentanza che nessuno gli ha dato è cosa certa...
    Io adoro Tiziano e continuerò ad ascoltarloa prescindere da un eventuale sua dichiarazione o meno, ha tutto il diritto di dire o non dire ciò che vuole a riguardo, la vita e sua e se l'amministra lui come meglio crede...
    Tutto sommato la riflessione che ha fatto sul fatto che il coming out di personaggi famosi possa essere di aiuto a molti non l'ho trovata sbagliata...
    PS un bacione e buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
  9. LOS 3 NOVIOS, personalmente non ho mai apprezzato nemmeno io Cecchi Paone per il modo e le circostanze in cui ha fatto coming out (uno sfruttamento elettorale che poi gli si è anche ritorto contro)...
    Tuttavia quest'intervista in particolare non posso dire mi sia dispiaciuta, tralasciando questo suo (autoconferito) diritto di poter dire alla gente come gestire la propria vita privata, ho trovato molto onesto e sentito il discorso rigardante se stesso.
    PS ribadisco la mia posizione, chiunque ha il diritto di segliere da se come gestire il proprio privato e nessuno può giudicarlo per questo, tuttavia la riflessione che ha fatto sul fatto che il coming out di personaggi famosi possa essere di aiuto a molti non l'ho trovata sbagliata...
    Ciao a tutti e tre e buion inizio settimana :)

    RispondiElimina
  10. DINO, sulla sua ambiguità non posso che sottoscrivere, anche perchè è ormai palese un suo marciarci sù, se da principio potevano esserci "motivazioni" ora è solo un modo per far parlare di se, anche se comunque c'è da dire (tralasciando diverse cose fuopri luogo) che, nonostante la trasmissione scelta, ho trovato l'intervista molto sincera almeno per la parte "personale"...

    RispondiElimina
  11. Volevo parlarne anche io...ma mi hai anticipato e non so se lo farò. Dico solo che Cecchi Paone per anni ha taciuto e nessuno è venuto a pregarlo di dire alcunchè. Pur essendo dell'idea che gli uomini di spettacolo debbano fare outing...non trovo giusto citare apertamente nomi di persona. Tutto qui.ciau

    RispondiElimina
  12. Seguendo la logica di Cecchi Paone allora anche i personaggi del mondo sportivo dovrebbero fare coming out (non outing, che è quello che fa Cecchi Paone, cioè sputtanare un altro), anche i politici, anche i professori universitari, gli impiegati, gli architetti, i medici... Insomma, allora si dovrebbe fare un gioco al massacro. Io apprezzerei che sempre più persone facessero coming out sia per dare il messaggio che gli omosessuali sono persone normali sia per aiutare i giovani a farlo. Ma quando sento questi discorsi da chi da una vita evita di parlarne a casa con i propri genitori, a lavoro e a volte anche con gli amici, mi sembra che sia solo l'ennesima morbosità da salotto televisivo, in cui il gossip fagocita ogni cosa.

    RispondiElimina
  13. Beh hai fatto bene a scriverla e pubblicarla, fa sempre piacere vedere chi non si nasconde, anche se io in primis spesso ho delle difficoltà.

    RispondiElimina
  14. AMOON il sacrosanto diritto di una persona del dire e a chi dire del proprio orientamento sessuale è intoccabile, indipendentemente dal fatto che sia o meno una persona pubblica… anche se in questo caso fra Renato Zero e Tizziano Ferro non si trattava proprio di grandi rivelazioni…

    RispondiElimina
  15. ROCCIA secono me tutti hanno diritto alla propria privacy, che siano o meno persone pubbliche... l'outing non è solo una cosa sbagliata in se ma è una vera e propria violenza per chi lo subisce... in questo caso (fra Zero e Ferro) però non so se si possa parare di outing, visto che sono ormai anni che certe voci circolano... piuttosto una richiesta di chiarimento della loro posizione...

    PS di coming out e outing ne parlerò nel prossimo post, cosa che volevo fare già da un pò...

    RispondiElimina
  16. RANO mi sa che sono davvero in pochissimi quelli che non hanno difficoltà, anche perchè dire chiaramente di essere gay può generare problemi, ad esempio nel mio ultimo lavoro in un cool center nonostante tutti sapevamo benissimo chi era gay e chi no, nessuno lo diceva chiaramente per evitare fraintendimenti...

    RispondiElimina
  17. La cosa è davvero triste assai perchè già si passa la vita a nascondersi e poi si trova un lavoro precario, con orari assurdi e in più omofobo. Che figa la vita.

    RispondiElimina
  18. Che dire RANO, alla fine si fa il callo a tutto anche a questo... e a dirla tutta ora che sono senza lavro mi va bene anche un lavoro precario, con orari assurdi e un pò omofobo...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...