venerdì 12 febbraio 2010

Progetti di viaggio: la nascita di un’idea…

Oggi non vi parlerò di un viaggio fatto ma di uno che deve ancora venire…

Quest’anno ho compiuto 30 anni, una bella meta nella vita di un uomo che, un po’ come i 20 ti fa cambiare prospettiva nel modo di vedere le cose, se a 20 anni cominci a fare progetti a di venire a trenta ti rendi conto che o li realizzi adesso o non li realizzerai mai più…

Fra questi progetti c’è anche un viaggio un po’ particolare… un coast to coast degli Stati uniti fatto in auto con lo stesso gruppo di amici sgangherati con cui quest’estate sono partito per il Giappone…

L’idea è semplice in realtà: arrivare a Miami in aereo, noleggiare un auto e salire lungo la costa orientale fino a Jacksonville per poi deviare verso New Orlians, proseguire in direzione Washington e poi dritti verso New York dove sostare per un po’. Ripartire verso Chicago e da lì iniziare il viaggio lungo la famosa rute 66 facendo tappa a Las Vegas, alle riserve indiane e al Grand Canyon per poi arrivare a Los Angeles e di lì risalire la costa occidentale fino a San Francisco da dove riprendere l’aereo che ci riporterà a casa…

So che detto così sembra facile, ma è un viaggio che richiede una bella organizzazione un budgt non proprio da nulla (basti solo tener conto del biglietto aereo e del noleggio auto), un bel po’ di tempo (minimo un mese e mezzo) e soprattutto la necessità di imparare l’inglese cosa che mi riprometto sempre, ma che non faccio mai…





18 commenti:

  1. Non penserai di cavartela con così poco! Anche se è un viaggi oche non hai ancora fatto, vogliamo le tappre descritte con precisione e anche qualche foto :)

    RispondiElimina
  2. Beh .... vuoi sparire di nuovo per mesi??? ....... NON TE LO PERMETTO!!! In america ci sono le stesse nostre tastiere... (o almeno credo!) ...non usano tastiere con ideogrammi giapponesi :D :D non hai scuse... e portati il cavetto per scaricare le foto e pubblicarle tramite internet point!!!! capito??? :D ...PS: un pò di invidia ce l'ho... io a 31 anni i viaggi che per tanti motivi posso organizzare ...sono nell'ambito regionale... Vedremo in futuro quando mi cresce il "Bimbo" :) :) ...kisssss

    RispondiElimina
  3. Beh ROCCIA il viaggio per ora è ancora under construction, ci sono ancora numerose variabili da decidere, non ultima il quando, ma sta certo appena possibile ci saranno nuovi aggiornamenti dettagliati e con foto :)

    RispondiElimina
  4. No GUY non temere, non ho alcuna intenzione di sparire nuovamente nel nulla :P

    PS sui viaggi ho scoperto che più che il posto dove si va sono importanti le persone che ti accompagnano e che condividono l'esperienza conte... quindi che sia dietro l'angolo o dall'altra parte del mondo poco importa :)

    Un bacione e buona notte bello :)

    PPS in realtà le tastiere non sono proprio uguali, ma almeno l'alfabeto è lo stesso :P In ogni caso ho intenzione di comprare prossimamente un portatile...

    RispondiElimina
  5. Caspita che viaggio...bello ed impegnativo!
    oltre l'inglese ti servirà un bel pò di spirito d'adattamento, ma da partenopeo DOC ( maestri nell'arte dell'arrangiarsi) non dovresti aver problemi!
    si attendono ulteriori particolari sul progetto!

    RispondiElimina
  6. Confermo che la cosa più importante sono i compagni di viaggio (sopratutto per uno così impegnativo) puoi fare un viaggetto anche dietro casa ma se hai le persone giuste ti diverti molto più che andare chissà dove (sarà per questo che gran parte del mio peregrinale l'ho fatto da solo?), avete pensato a dei tratti in aereo? Lì costa veramente poco, io mi sono fatto la California in camper e quelle stradone a otto corsie senza fine mi facevano venire sonno meno male che ogni tanto passavano i Chips così mi svegliavo e gli sbavavo dietro, he he.

    RispondiElimina
  7. Questa tua idea è davvero bellissima....ma di budget te ne servirà un bel pò ammesso che tu non voglia rimanere là!!

    RispondiElimina
  8. mi porti con teee?!?
    Ci potremmo organizzare così: Io ti insegno l'inglese e tu organizzi!!! ahahah
    è sempre stato il mio sogno questo viaggio coast to coast!!
    Chissà...

    RispondiElimina
  9. E si J_LOU inpegnativo lo sarà di certo, ma di spirito di adattamento ne ho da vendere... nell'ultimo viaggio in Giappone l'ho dimostrato dormendo un pò ovunque dagli ostelli per la gioventù ai capsula hotel (dei veri loculi, ma tecnoligici)... Ciao e grazie di essere pasassato :)

    RispondiElimina
  10. Guarda TEO i compagni di viaggio sono assolutamente fondamentali e la riuscita del viaggio dipende molto da loro... viaggio a parte ci sono cose come risate in compagnia, nottate passate a bere o a parlare fino al mattino, canzoni cantate e tantissime altre cose che servono a rendere un viaggio unico ed irripetibile che possono darti però solo le persone che porti con te...
    In realtà a tratti in aereo non ci avevamo pensato, ma sarà una cosa che proprro la prossima volta che ne parleremo, grazie per il suggerimento :)
    PS e ti è piaciuta la California? Per noi sarà l'ultima tappa del viaggio e la percorreremo da Los Angeles a salire fino a San Francisco...

    RispondiElimina
  11. RANO purtroppo si il budget è il cruccio maggiore... condizionerà sia la durata del viaggio che la permanenza in varie città, per non parlare delle cità che non potremo visitare... anche per questo il viaggio non si farà a breve scadenza (ma nemmeno lunghissima)... comunque, vendo abbastanza tempo spero di trovare offerte interessanti per il viaggio aereo (figurati che per il viaggio in Giappone dell'estate scorsa avevo addirittura trovato voli a/r a soli 400€)...

    RispondiElimina
  12. GABRI, potrebbe essere un'idea visto che io all'estero in genere mi faccio capire solo a gesti :P
    PS anch'io è una vita che lo sogno... e adesso che ho 30 anni mi sono deciso a realizzare tutti quesi sogni che avevo (come anche il viaggio che ho fatto in Giappone) peima di doverli mettere in un cassetto...

    RispondiElimina
  13. Il viaggio dei miei SOGNI! Mi sono auto-imposto di farlo nel giro di 3 anni prima che il mio inglese diventi troppo stantio e prima che diventi troppo vecchio!

    RispondiElimina
  14. PISOLO fai benissimo a farlo, le esperienze che si fanno da ragazzi hanno un valore tutto diverso da quelle che si fanno da adulti, sarà forse perchè poi le cose si guardano tutte in prospettia diversa... Poi, almeno questa è la mia opinione, penso sia un viaggio eccezionale :)

    RispondiElimina
  15. ma dove li trovi i soldi per il vaggio? io per una settimana in africa devo chiedere l'elemosina dopo..ahahaha bello comunque organizzare viaggi e bello soprattutto farlo con una buona compagnia :)

    RispondiElimina
  16. AMOON prtroppo il budget è il mio (e non solo mio) problema principale, in realtà (fatte salve le tappe principlai) buona parte del viaggio sarà decisa proprio in base a quanto saremo riusciti a mettere effettivamente da parte... PS poi non dimentichiamo che una delle tappe è Las Vegas... magari una botta de cu......
    PS a allora è in Africa che vai... finalmete sappiamo la meta :P

    RispondiElimina
  17. Io non volo moltissimo quindi non ti saprei dire se costa poco o meno dico solo che vista la durata del viaggio conviene, per sicurezza, partire col portafogli pieno.

    RispondiElimina
  18. A queso si... anche perchè per quanto ci si possa organizzare gli imprevisti e le spese extra capitano sempre e se si è dall'altro capo del mondo e non si conosce nemmeno tanto bene la lingua allora avere un pò di contanti in più è indispensabile...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...