mercoledì 6 gennaio 2010

Abolito il divieto d’ingresso ai malati di AIDS in USA

Questo è un argomento che già m’era capitato di affrontare altre volte sul vecchio blog, ma stavolta le note non sono di condanna, ma di approvazione.

Finalmente dopo 22 anni è stato abolito il divieto che impediva alle persone malate di AIDS o semplicemente sieropositive di entrare nel territorio degli Stati Uniti.

Il divieto fu messo in atto a partire dal 1987 e successivamente ratificato dal Congresso nel 1993 impedendo così a tutti i cittadini sieropositivi non americani di poter immigrare od anche solo viaggiare per il territorio statunitense.

Già l’amministrazione Bush aveva iniziato l’iter per l’abrogazione di questa legge assolutamente discriminatoria, mentre è stato il presidente Obama a firmare il provvedimento che ha messo definitivamente la parola fine a questa normativa definendola un “divieto radicato nella paura piuttosto che nella realtà”.

Un altro passo di cività da parte dell'amministrazione Obama dopo la nomina della prima donna transessuale al Dipartimento del Commercio come consulente tecnico.

6 commenti:

  1. Era una notizia che avevo sentito e per la quale stentavo a crederci...PAZZESCO...Trans o non trans l'importante che sappia fare bene il suo lavoro. Questa deve essere la politica sociale in primis. Baci Dino

    RispondiElimina
  2. E si è vero DINO questa dovrebbe essere la prima (se non l'unica) caratteristica che dovrebbe essere presa in considerazione, cioè che sappia fare il suo lavoro... Bacioni anche a te ciao :)

    RispondiElimina
  3. L'ho letto anche io: piccoli segni di civiltà del governo obama :)

    RispondiElimina
  4. E' una cosa positiva!!! ...che poi... fanno le analisi del sangue prima di entrare???... Bah! ...Cmq dai...impegnati di piu quest'anno e vedrai che anche tu riceverai una bella CAlZOna il prossimo anno :D :D kiss

    RispondiElimina
  5. E si AMOON per fortuna non ci sono solo paesi che fanno passi in dietro ma anche paesi che fanno passi in avanti...

    RispondiElimina
  6. GUY credo si tratti di dichiarazioni da dover fare prima della partenza in mezzo aquell'nsieme di domande che ti fanno tipo intendi uccidere nessuno, stai importando marjuana, ecc... almeno suppongo. PS la speranza è sempre l'ultima a morire vedremo l'anno prossimo, nel frattempo mi mangio un cioccolattino :P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...