domenica 24 gennaio 2010

Omossessualità nel mondo animale

Un piccolo documentarietto amatoriale trovato per caso girando su Youtube…




Giusto per completezza e tanto per dimostrare che non son tutte fregnacce eccovi un piccolo estratto da Wikipedia:


Per omosessualità negli animali si intende la presenza, nel mondo animale, di comportamenti e pratiche omosessuali.

Negli ultimi quindici anni sono stati documentati comportamenti omosessuali che vanno dai giochi sessuali al crescere la prole "adottiva" in coppie omosessuali in circa 1.500 specie, sia in cattività che in ambiente. Questi comportamenti sembrano diffusi tra insetti, uccelli e mammiferi (in particolare delfini e pecore), e soprattutto tra le scimmie antropomorfe.

L’esistenza di comportamenti omosessuali non fu mai ufficialmente osservata su larga scala fino a tempi recenti. Questo fenomeno sembra essere largamente diffuso tra gli uccelli e i mammiferi, in particolare tra i primati e i mammiferi marini. La vera incidenza dell’omosessualità negli animali è sconosciuta: benché degli studi hanno dimostrato che questo comportamento è presente in numerose specie, Petter Bøckman, il consulente scientifico della mostra Against Nature specula che la reale portata del fenomeno possa essere molto più ampia di quanto riconosciuto correntemente.

“È provato che il comportamento omosessuale esiste in tutte le specie, eccetto in quelle che non hanno rapporti sessuali come l'echinoidea (riccio di mare) e gli afidi. Inoltre, parte del mondo animale è ermafrodita, letteralmente bisessuale. Per loro l’omosessualità non è un problema.”

Un numero sempre crescente di scienziati confermano l’esistenza dell’omosessualità permanente in specie che formano coppie permanenti come i pinguini o i piccioni, ma anche in specie non monogame come le pecore.

Una ricerca effettuata sulle pecore afferma che “approssimativamente l’8% degli arieti mostra (anche se viene data una scelta) preferenze sessuali per membri dello stesso sesso, in contrasto con la maggior parte degli arieti che preferisce partner di sesso opposto”.

16 commenti:

  1. Ci mancavano solo le pecore froce... :)) Ottimo post, majin

    RispondiElimina
  2. Ecco quello che studi... veterinaria gay! :) :) ... eh bravo! :) ...meglio pero' aggiustare gli slip ai modelli vero? :) eheh notte bacioni!

    RispondiElimina
  3. Bhe ROCCIA e pur ci sono... una volta mi capitato di vedere un allevatore che era venuto in facoltà (io studio medicina veterinaria ed in facoltà ci sono diverse cliniche e ci si occupa anche di zootecnia) per chiedere consiglio ad un mio professore perchè un ariete che aveva comprato (geneticamente molto pregiato) era (parole sue) "ricchione" ... PS la cosa fu risolta con l'inseminazione artificiale...

    RispondiElimina
  4. GUY magari non è proprio veterinaria gay, ma non sai a quante operazioni di femminilizzazione (cambio sesso) x gatti ho assistito (e non è una battuta...)
    PS se eventualmente dovessi venire a sapere che D&G cerca di questi professionisti allora fammi sapere :P
    Ciao bello e buona notte :)

    RispondiElimina
  5. Eh si, nel mondo animale è una cosa comune. Solo noi uomini che abbiamo un cervello in grado di ragionare ci facciamo problemi. Che tristezza.

    RispondiElimina
  6. chissà se nel mondo animale esiste un Vaticano

    RispondiElimina
  7. E' vero RANO gli esseri umani si fanno troppi problemi... se aggissero naturalmente e senza complicarsi la vita come fanno gli animali probbabilmente sarebbero più felici e di certo meno complessati... Ciao bello :)

    RispondiElimina
  8. AMOON se c'è un vantaggio a nascere animali è proprio che non hai nessuno che comincia complessarti da quando sei ragazziono...

    RispondiElimina
  9. Questo dimostra che l'omosessualità è un fatto NATURALE, cioè è un fattore genetico.. In natura esiste questa variante, perchè Qualcuno lassù ha voluto che esistesse.. Però gli uomini stupidamente considerano l'omosessualità un comportamento contro-natura e creano disagio, complessi e disperazione a coloro che ne sono affetti..

    RispondiElimina
  10. Aliaszero ha pubblicato un post interessante che si completa col tuo. Ti consiglio di leggerlo. Un abbraccio. Avevo sentito che scientificamente è provato che omosessuale è naturale :)

    RispondiElimina
  11. cioe'? ...tagliate il pisello ai gatti e li fate diventare gatte? .... ... a quale scopo? x renderli piu' mansueti? :) ... bacioni! :)

    RispondiElimina
  12. L'oomosessualità si che è naturale, siamo noi col cervello che la rendiamo un problema. Peccato.

    RispondiElimina
  13. K@RL, non so se sia genetica o meno, ma di certo è naturale e non contro natura come hanno dimostrato questi ed altri studi... speriamo che tanti di quegli accecati dall'omofobia prima o poi se ne rendano conto...

    RispondiElimina
  14. DINO allora ci passo e do un'occhiata :) grazie per il suggerimento :)

    RispondiElimina
  15. GUY in parole povere si... è un intervento che in genere si fa nei gatti castrati a seguito di calcoli che occludono loro il pene impedendogli di urinare: insomma visto che il pene vecchio non funziona più gli si fa una bella vagina nuova :P

    RispondiElimina
  16. RANO purtroppo gli esseri umani hanno il brutto vizzio di razionalizzare tutto, anche la sessualità... se non lo facessero sarebbero di certo più felici!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...