venerdì 22 gennaio 2010

Mi ricordo di Matteo B. Bianchi

Mi sono ritrovato per le mani un libro che non ricordavo più di avere. Si intitola “Mi ricordo” ed è di Matteo B. Bianchi lo stesso autore di “Generation of love” (probabilmente il mio libro preferito in assoluto).

Mi ricordo non è un libro “tradizionale”, ma un insieme di ricordi dell’infanzia dell’autore che però non abbracciano solo i suoi ricordi personali, ma più in vasta scala una memoria collettiva propria di chi ha vissuto l’infanzia in quel periodo (e non solo)…

Io l’ho trovato un poetico e nostalgico ricordo e m’è piaciuto da subito; è un libricino di meno di 100 pagine che si fa leggere tutto in un fiato e che è capace di riportare alla mente un turbine di ricordi… personalmente lo consiglio a tutti (anche se lo consiglio soprattutto a chi è nato fra gli anni 60 e 70).


Mi ricordo che quando andai ad acquistare il libro trovai propri Matteo B. Bianchi in libreria (la Libreria Mercurio, all’epoca l’unica libreria gay di Napoli, o perlomeno l’unica che conoscessi) e passammo un’oretta o poco più chiacchierando di libri, anche se a dire il vero io chiacchieravo poco (cosa abbastanza strana per chi mi conosce), più che altro ascoltavo…

La sera poi andai alla presentazione del libro, con annessa lettura da parte dell’autore che si tenne in un piccolo localino dalle parti della zona universitaria…


PS sempre di Matteo B. Bianchi è ormai da una vita che mi riprometto di leggere “Esperimenti di felicità provvisoria”, devo rimediare a questa mia mancanza…



18 commenti:

  1. Non lo conoscevo... ... purtroppo dico sempre che vorrei leggere tanti libri ogni anno....ma poi la pigrizia, il poco tempo... e la mia predisposizione "tecnologica" mi fanno passare piu' tempo on line che su un libro! ... e vabbe'! :) Notte bello! :)

    RispondiElimina
  2. GUY se non hai mai letto niente di Matteo B. Bianchi ti consiglio di leggere Generation of love, un libro davvero stupendo ed ormai anche un "classico"...
    PS onestamente anch'io passo più tempo davanti al PC che con un buon libro in mano, tuttavia sono convinto che i libri abbiano un fascino particolare e creano un rapporto molto più intimo di quello che da un PC... Bacioni e buona giornata :)

    RispondiElimina
  3. Anche io non ho mai letto qualcosa di questo autore ma visto che amo leggere cercherò di rimediare... promesso!!!
    lo metto al secondo posto tra le lista dei libri da leggere assolutamente dopo "il piccolo principe" e prima di "porno".

    A presto minorenne :P!!
    Gabri

    RispondiElimina
  4. Anche io devo rimediare alle mie mancanze su Matteo B.. Il suo Generation of love è stato il primo libro a tematica gay che ho letto. Poi c'è stato FERMATI TANTO COSI.
    Ora dovrò mettermi all'opera per leggere gli altri.

    RispondiElimina
  5. Maj che bell'incontro,
    è davvero un bel libro, me ne ero dimenticato, ma ora ricordo che lo usai come regalo per diverse persone in occasione del compleanno.
    un misto di nostalgia e umorismo.

    C'è sempre qualche ricordo in cui riconoscersi :-)

    RispondiElimina
  6. E si GABRI te lo consiglio proprio come autore, ma se devi scegliere un suo libro ti consigli comme a Guy Generation of love, un libro ironico, piacevole e divertente che senza scendere nel cattivo gusto fa un quadro molto dibertente di una generazione di trentenni di qualche anno fa...
    PS Il piccolo principe lo voglio leggere anch'io, me lo ha consigliato l'oroscopo per quest'anno... :P

    RispondiElimina
  7. Che bello vederti qui PICCOLOLORD, è dai tempi del mio vecchio blog che non commentavi un mio post :)
    FERMATI TANTO COSI è lunico suo libro che ho autografato e dedicato da lui: "Napoli 30 04 04 A Salvatore che con questo completa la trilogia"... Mi pento solo di non avermi fatto autografare Generation...
    Ciao e spero di rivederti presto da queste parti :)

    RispondiElimina
  8. Si PIER in effetti è stato un bell'incontro che ricordo ancora con piacere... e questo uno splendido libro che ti fa giocare con la memoria riportandoti alla mente ricordi che la vita aveva finito per rimuvere :)

    RispondiElimina
  9. personalmente non consocevo questo libro, ma accolgo con piacere il tuo suggerimento, visto anche la critica da te fatta. Ciau

    RispondiElimina
  10. Si AMOON è un libro molto interessante da leggere, un insieme di ricordi senza tropppo ordine o logica che sono capaci però di riportare alla mente momenti lontani perduti nel tempo :)

    RispondiElimina
  11. "Esperimenti di felicità provvisoria" è molto bello. E finalmente non è autobiografico (non so com'è ma i gay tendono sempre a scrivere libri autobiografici). generation of love è uno dei libri che preferisco e penso di averne già regalate decine di copie... Dovrei chiedre a Bianchi una percentuale :))

    RispondiElimina
  12. Lo farò anch io, lo compro e la mia nascita rientra negli anni da te citati. Un abbraccio grande. Dino

    RispondiElimina
  13. E si ROCCIA, Generation è un gran bel libro, lo lessi quasi per caso me me ne innamorai immediatamente... Esperimenti di felicità provvisoria è ormai da un pò che mi riprometto di leggerlo, ma per una cosa o per l'alta slitta sempre... ma visto che è piaciuto anche a te, questo è un buon motivo per decidermi a leggerlo...

    RispondiElimina
  14. DINO è un librop molto particolare ma sono convinto che ti piacerebbe :) Se lo leggi fammi sapere che ne pensi :) ciao, un bacione bello :)

    RispondiElimina
  15. Io GENERATION OF LOVE l'ho letto eccome!
    La copertina era troppo carina.

    RispondiElimina
  16. E' vero RANO era molto carina con il bambolotto biondo vestito di rosso :)

    RispondiElimina
  17. L'ho letto da poco e l'ho trovato veramente speciale riconoscendomi in gran parte dei ricordi scatenandomi altri!

    RispondiElimina
  18. Vero TEO è la stessa cosa che ho provato io sia la prima volta che lo lessi (6 anni fa) che adesso che mi è capitato di rileggerlo...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...